Piani Pluriennali di investimento nel TPL

24 Maggio 2022
Fermata TPL

La L.R. n. 17 del 22/11/2022, all'art. 4, comma 3, recante “Disposizioni di carattere istituzionale – finanziario in materia di sviluppo economico e sociale”, ha disposto un’autorizzazione di spesa per il finanziamento di interventi di interesse regionale e locale e nello specifico dell’operazione denominata “Piani Pluriennali di investimento nel TPL”, per l’importo totale di euro 7.000.000 sulle annualità 2022 - 2023.

Per favorire un ampliamento dell’attrattività e fruibilità del servizio di trasporto pubblico in alternativa all’auto privata, occorre prioritariamente intervenire sugli impianti di fermata, che rappresentano il punto di accesso al TPL automobilistico, garantendo una giusta diffusione lungo la rete, un buon livello di accessibilità, anche con particolare attenzione alle persone disabili, di protezione, comfort, visibilità e informazione all’utenza.

In seguito a ricognizioni e specifici studi sulle fermate (specialmente extra-urbane), che hanno coinvolto anche ANAS, Motorizzazione Civile e ARST S.p.A., è emersa l'esigenza di adeguamento e messa a norma delle aree di fermata del servizio di TPL su gomma. Conseguentemente  con la Deliberazione n. 17/55 del 19/05/2022 la Giunta Regionale ha destinato le risorse previste dalla L.R. n. 17 del 22/11/2021 agli interventi di realizzazione, potenziamento, adeguamento e attrezzaggio delle aree di fermata del servizio di TPL su gomma, al fine di garantire adeguati livelli di sicurezza, qualità del servizio, accessibilità e comfort.

La DGR ha stabilito i criteri di priorità da assegnare agli interventi, ha incaricato il Servizio per le infrastrutture, la pianificazione strategica e gli investimenti nei trasporti della gestione operativa del Piano e ha individuato l’azienda  ARST S.p.A., in qualità di soggetto attuatore del Piano di investimento incaricato della progettazione, del procedimento ad evidenza pubblica e dei lavori.